News


9 aprile, 2016

Appello di solidarietà

Cari amici,

alla luce della situazione critica provocata dall’aggressione militare di inizio mese da parte azera, che dopo aver violato più volte il cessate il fuoco in vigore dal 1994, ha sferrato il più massiccio attacco militare lungo tutta la linea di contatto con la Repubblica Autonoma del Nagorno-Karabakh [Artsakh] (vedi il comunicato da noi diramato il 4 aprile scorso e leggibile sul sito internet), causando la morte di decine di persone civili e ingenti danni alle infrastrutture e agli insediamenti civili e militari,

faccio urgente appello di solidartietà

a nome dell’Unione degli Armeni d’Italia e del Comitato italiano del Fondo Armeno “Hayastan” (“Hayastan” Hamahaykakan Himnadram) che ho l’onore di presiedere, a tutti i componenti della collettività armena d’Italia siano essi singoli, aggregazioni associative o religiose senza nessuna esclusione, agli amici italiani della Comunità Armena che conoscono e apprezzano i valori e tradizioni culturali millenarie della civiltà armena, di devolvere un contributo di solidarietà a favore della popolazione vittima di tali aggressioni di guerra. Per il numero di vittime e delle persone ferite, dei danni alle strutture scolastiche e ospedaliere dei centri abitativi che si trovano lungo la linea di confine, si ha la necessità di ogni sorta di aiuto materiale e sanitario. Quotidiani sono gli appelli a donatori del sangue su tutto il territorio della Repubblica d’Armenia.

In quanto comunità diasporica, abbiamo il dovere di dare almeno un nostro contributo economico in aiuto alle strutture statali e umanitarie che si vedono costrette ad affrontare un’emergenza che non sarà di breve durata!

Il Fondo Armeno “Hayastan” che rappresentiamo dal 1995 attraverso il Consiglio direttivo dell’Unione degli Armeni d’Italia, è l’unico organismo transnazionale armeno che racchiude all’interno tutte le organizzazioni associative ed umanitarie e religiose dell’Armenia e della Diaspora, è l’organismo che da circa 25 anni e con la continua partecipazione di tutte le comunità armene del mondo costruisce infrastrutture scolastiche, urbane, ospedaliere e umanitarie, con una trasparenza dei bilanci finanziari esemplare, grazie anche a società di auditing internazionali.

Lodiamo lo sforzo di ogni singola persona e/o organizzazione nell’aver già lanciato iniziative di raccolta fondi e li invitiamo a devolvere il ricavato del loro operato sul c/c dell’Unione degli Armeni d’Italia di cui diamo di seguito le coordinate bancarie. Tassativa la menzione nella causale del bonifico bancario:

“Donazione per la popolazione di Artsakh”

BANCA PROSSIMA Filiale 05000 – Milano | IBAN IT13 R 033590 1600 10000 0073130 | BIC BCITITMX | Intestato a Unione degli armeni d’Italia

Negli anni passati, la reazione ai nostri appelli di dare un contributo è stata troppo tiepida ma è tempo di darci una mossa tutti quanti. Ringrazio fin d’ora tutti per l’ adesione e colgo l’occasione per comunicare che alla prossima seduta plenaria del Fondo Armeno che si svolgerà nel mese di maggio a Erevan, il Comitato italiano sarà rappresentato dal suo Presidente emerito, prof. Baykar Sivazliyan. Come di consuetudine, per le stesse ragioni di massima trasparenza la lista dei donatori viene aggiornata e pubblicata sul sito del Fondo e quindi sul nostro sito internet (e a seconda delle volontà del singolo donatore).

Il presente appello sarà reso da subito pubblico sul sito internet dell’Unione e si prega di diffonderlo attraverso i “social network” (Facebbok e quant’altro) delle organizzazioni e dei singoli della nostra collettività!

Minas Lourian | Presidente dell’Unione degli Armeni d’Italia e del Comitato Locale del Fondo Armeno “Hayastan”

Appello di solidarietà per Artsakh – 9 aprile 2016

Lista donazioni per la raccolta fondi


Intervista in inglese sul restauro della Scuola di Musica “Tchaikovsky” di Erevan (Armenia)

Tchaikovsky_School_2

Tchaikovsky_School_1

Tchaikovsky_School_3


Ottobre 2015

Aggiornamenti sulla costruzione della Superstrada “Vardenis-Martakert” –  seconda sezione: Sotk – Kharvachar (8,45 km)

Sotk - Kharvachar. 2 part 8.45km

Sotk - Kharvachar 2 part - 8.45km

Rapporto in pdf


Giugno-Agosto 2015

Rapporto sulla costruzione della Superstrada “Vardenis-Martakert” | prima e seconda sezione: Sotk – Kharvachar (13,65 km)

Vardenis-Martakert Highway_Eng_JUN 2015 | Vardenis-Martakert Highway Eng AUG 2015 | Vardenis-Martakert Highway Arm AUG 2015 | Vardenis-Martakert Highway_Arm_SEP 2015 | Vardenis-Martakert Highway_Eng_SEP 2015


18 giugno 2015

With French-Armenian support, community centers are being built in three Artsakh villages 

Yerevan, June 18, 2015 – The Hayastan All-Armenian Fund has begun constructing three more community centers in Artsakh, in the villages of Kyuratagh (Hadrut Region), Getavan (Martakert Region), and Sargsashen (Martuni Region). All three projects are sponsored by the French-Armenian community, with additional financial support from the government of Artsakh.

Most of the residents of the three villages, whose total population is a little under 1,030, are farmers. The community centers being built in these villages follow the Hayastan All-Armenian Fund’s highly successful model of efficient, multifunctional structures that streamline the civic and cultural lives of rural communities. Each of the community centers will comprise a mayor’s office, a health clinic, a library, and an events hall.

Admin centers in Artsakh

Commenting on the launch of the community-center projects, the mayors of the three villages conveyed their deep gratitude to their French-Armenian compatriots, stating that the initiatives have been met with the great enthusiasm of their respective communities.

“Implementing projects which improve the quality of life of rural communities, in Armenia and Artsakh alike, is among the top priorities of the Hayastan All-Armenian Fund,” says Executive Director Ara Vardanyan.

 Hayastan All-Armenian Fund

Comunicato stampa in armeno


9 marzo 2015

Fine costruzione di un asilo per i bambini di Sasunik. Il progetto di cui vi presentiamo un breve comunicato del Fondo “Hayastan” in armeno (vedi documento riprodotto sotto), è stato realizzato con i contributi del comitato britannico del Fondo, con un piccolo contributo concesso dall’Unione degli Armeni d’Italia, in quanto comitato locale italiano della stessa struttura.

Facciamo appello a tutti gli amici di dare un contributo di qualsiasi entità per la realizzazione di questo tipo di obiettivi umanitari, soprattutto nelle zone disagiate dell’Armenia.


01 Sasunik Kindergarten Construction_Arm_PP_09.03.15